Image 01

Progetto "CARLO CATTANEO"

Promosso nel corrente anno scolastico 2000-2001, Carlo Cattaneo è il primo dei fortunati giochi-concorso didattici © -- rivolti a tutti i circa 115 mila studenti medi superiori degli istituti con sede in provincia di Milano -- creati e gestiti da Staff srl per conto della Provincia di Milano - Direzione centrale Istruzione ed Edilizia Scolastica. Il gioco-concorso didattico© è un progetto di comunicazione integrata specificamente studiato per il mondo della scuola: - ogni studente riceve un poster illustrativo del personaggio in questione; - segue un concorso a premi tra tutti coloro che rispondono esattamente ai quesiti di cui in un ' apposita cartolina allegata al poster; - ulteriori concorsi sono riservati a tesine o altri elaborati. Un convegno di alto profilo sul personaggio in questione ha luogo in concomitanza con la cerimonia della premiazione dei vincitori dei concorsi.



Progetto "CARLO BORROMEO"

Promosso nel corrente anno scolastico 2001-2002, Carlo Borromeo è il secondo dei fortunati giochi-concorso didattici © -- rivolti a tutti i circa 115 mila studenti medi superiori degli istituti con sede in provincia di Milano -- creati e gestiti da Staff srl per conto della Provincia di Milano - Direzione centrale Istruzione ed Edilizia Scolastica. Il gioco-concorso didattico© è un progetto di comunicazione integrata specificamente studiato per il mondo della scuola: - ogni studente riceve un poster illustrativo del personaggio in questione; - segue un concorso a premi tra tutti coloro che rispondono esattamente ai quesiti di cui in un ' apposita cartolina allegata al poster; - ulteriori concorsi sono riservati a tesine o altri elaborati. Un convegno di alto profilo sul personaggio in questione ha luogo in concomitanza con la cerimonia della premiazione dei vincitori dei concorsi.



Prog. "FILIPPO TOMMASO MARINETTI"

Promosso nel corrente anno scolastico 2002-2003, Marinetti e il futurismo è il terzo dei fortunati giochi-concorso didattici © -- rivolti a tutti i circa 115 mila studenti medi superiori degli istituti con sede in provincia di Milano -- creati e gestiti da Staff srl per conto della Provincia di Milano - Direzione centrale Istruzione ed Edilizia Scolastica. Il gioco-concorso didattico© è un progetto di comunicazione integrata specificamente studiato per il mondo della scuola: - ogni studente riceve un poster illustrativo del personaggio in questione; - segue un concorso a premi tra tutti coloro che rispondono esattamente ai quesiti di cui in un ' apposita cartolina allegata al poster; - ulteriori concorsi sono riservati a tesine o altri elaborati (Nel caso di Marinetti "Disegna il tuo bozzetto futurista" era uno dei temi. Il bozzetto che ha ricevuto il primo premio è stato anche sviluppato in un grande pannello (metri.4x8) poi affisso in mostra all'esterno di un liceo milanese); - un convegno di alto profilo sul personaggio in questione ha luogo in concomitanza con la cerimonia della premiazione dei vincitori dei concorsi.



Progetto "PINOCCHIO"

Con A scuola con Pinocchio, realizzato su incarico della Direzione centrale Culturale e Beni Culturali della Provincia di Milano, la formula del gioco-concorso didattico©, pensata per le medie superiori, è stata estesa con successo al mondo della scuola elementare. A scuola con Pinocchio -- proposto nell'autunno 2002 a tutti gli iscritti alle scuole elementari di Milano e Provincia -- ha registrato la partecipazione di classi per un totale di oltre 5.300 alunni e alunne. Le classi prima e seconda erano state invitate a creare un collage sul tema delle avventure di Pinocchio; le classi terza, quarta e quinta erano state invitate a scrivere una "pinocchiata" ossia un nuovo possibile episodio delle storie del celebre burattino. ben 145 collage e 122 "pinocchiate" sono pervenute alla giuria. Notevole la loro qualità complessiva, che ha reso ardua l'opera dei giurati. Alla presenza di oltre 1700 scolare e scolari e dei loro insegnanti, la premiazione ha avuto luogo il 12 marzo 2003 al Filaforum di assago (Milano) dove era stata allestita la mostra di tutti i collage presentati.



Progetto "CARLO BORROMEO"

LE CITTA’ FERITE 1943-1944 I BOMBARDAMENTI DI MILANO / I BOMBARDAMENTI DI PAVIA / I BOMBARDAMENTI DI COMO I BOMBARDAMENTI DI BRESCIA / I BOMBARDAMENTI DI VARESE / I BOMBARDAMENTI DI MANTOVA I BOMBARDAMENTI DI CREMONA/ I BOMBARDAMENTI DI BERGAMO

Gian Burrasca

Con A scuola con Gian Burrasca, realizzato su incarico della Direzione centrale Culturale e Beni Culturali della Provincia di Milano, la formula del gioco-concorso didattico©, è la seconda edizione dedicata alla scuola elementare. A A scuola con Gian Burrasca -- proposto nell'autunno 2003 a tutti gli iscritti alle scuole elementari di Milano e Provincia -- ha registarto la partecipazione di classi per un totale di oltre 5.300 alunni e alunne. Le classi prima e seconda erano state invitate a creare un collage sul tema delle marachelle di Gian Burrasca; le classi terza, quarta e quinta erano state invitate a scrivere una "marachella" ossia un nuovo possibile episodio delle storie del celebre monello. La premiazione ha luogo il 21 marzo 2004 al Filaforum di Assago (Milano) dove viene allestita la mostra di tutti i collages presentati. La compagnia teatrale FinComics con la partecipazione di Carlo Pastori ( area Zelig e Carlo Rossi in arte empireo presentano uno spettacolo inedito dedicato a Gian Burrasca, madrina della manifestazione è Rita Pavone.



“Da Manzoni a Gaber alla riscoperta dell’italiano”

Sviluppato nell’anno scolastico 2003-2004, Da Manzoni a Gaber alla riscoperta dell’italiano (la “Quarta I”, premessa indispensabile alle altre tre) è il quarto dei fortunati giochi-concorso didattici © -- rivolti a tutti i circa 115 mila studenti delle medie superiori degli istituti con sede in provincia di Milano -- creati e gestiti da Staff srl per conto della Provincia di Milano - Direzione centrale Istruzione ed Edilizia Scolastica. Oggetto dell’iniziativa: un argomento tutto italiano, anzi milanese, su cui gli studenti potessero focalizzare il proprio entusiasmo e la propria creatività. Alle classiche “tre I” (inglese, informatica, impresa) del successo, se ne aggiunge una quarta, ma non meno fondamentale: la I di Italiano. Sono stati proposti agli studenti tre tipi di concorsi. Nel primo concorso quiz a risposte multiple, i ragazzi hanno dovuto trovare la definizione corretta di 20 termini di lingua inglese confrontandole con una lista di 60 definizioni. Il concorso artistico denominato “Adotta l’italiano” prevedeva invece la creazione di un’originalissima campagna pubblicitaria in difesa dell’italiano. Il miglior lavoro è stato riprodotto sotto forma di “gigantografia” – 10 metri x 10 – ed esposto per un mese sulla facciata di un edificio di proprietà della Provincia. Per partecipare al terzo concorso di tipo “artistico/creativo”, gli studenti hanno dovuto “giocare” sulle incomprensioni e gli errori che derivano dall’uso misto o improprio di vocaboli italiani e stranieri, attraverso un video e/o un copione teatrale, una foto con immagini di negozi e vetrine, oppure una canzone su musicassetta. La premiazione, tenutasi sabato 3 Aprile 2004 in seguito al convegno sul tema “La Quarta I, premessa indispensabile alle altre tre”, nell’Auditorium del Liceo scientifico Vittorio Veneto di Milano ha visto come conclusione l’inaugurazione della gigantografia del progetto vincitore del concorso “Adotta l’italiano”. Una “gigantesca pubblicità all’italiano” di cui Staff srl è stata promotrice e artefice!

Torna indietro